Come le blockchain realizzano la scarsità artificiale alimentando desideri reali (e un mercato redditizio).

Il “cryptopunk 7804” venduto per 7,5 milioni di dollari. No, non è proprio “questo”.

Un collage digitale dell’artista Peeble, “Everydays — The First 5000 Days”, venduto a un’asta di Christie’s a 69 milioni di dollari. Una semplice figura pixellata generata automaticamente venduta a circa 7,5 milioni di dollari (nella criptovaluta ether). La musicista e artista Grimes ha guadagnato centinaia di migliaia di dollari vendendo la sua collezione di opere digitali. Il CEO di Twitter Jack Dorsey ha messo all’asta il suo primo tweet, raggiungendo quotazioni da milioni di dollari. Carte collezionabili dei giocatori NBA basate su blockchain hanno generato ricavi per 230 milioni di dollari.

Questo boom dell’arte digitale e del collezionismo ha un…


How blockchains realize artificial scarcity by fueling real desires (and a profitable market)

The “cryptopunk 7804” sold for 7.5 million dollars. No, it isn’t really “this”.

A digital collage by artist Peeble, “Everydays — The First 5000 Days”, sold at a Christie’s auction for 69 million dollars. A simple, auto-generated pixelated figure sold for around $7,5 million (in the cryptocurrency ether). Musician and artist Grimes has made hundreds of thousands of dollars by selling her collection of digital works. Twitter CEO Jack Dorsey auctioned his first tweet, reaching million-dollar quotes. Blockchain-based NBA player trading cards generated $230 million in revenue.

This boom in digital art and collecting has a name: NFT, Non Fungible Token. …


In un recente articolo il New York Times sottolinea come il crescente valore economico dei dati esige rigide tutele della privacy per poter utilizzare questi dati anche per il bene pubblico. È un apparente paradosso, ma occorre rendere disponibili i dati senza svelarli. Questa strategia aiuterebbe non solo un loro uso sociale ma anche una collaborazione competitiva tra imprese.

Come “opacizzare” i dati per un utilizzo anche condiviso ma efficace e sicuro?

Per avere una sicurezza completa, i dati devono essere protetti durante tutte le fasi del loro utilizzo: quando sono memorizzati, quando sono in transito e quando sono elaborati.


New digital products for fashion and luxury brands.

Virtual sun glasses — Republique

Fashion is appearance, but, we know, appearance can be deceiving.

Do you see your videoconferencing colleague on Zoom with a flawless Armani suit? Your supervisor with an elegant Stella McCartney suit? In the online party do you observe wearing dresses by Versace, Gucci, Tom Ford?

They could all be virtual dresses, covering jumpsuits, pajamas and crumpled t-shirts.

The virtual fashion is moving, actually, the first steps but looks set to take on increasing importance in the strategies of the big brands also because of the lockdown that diminish the opportunities for “in person” social life.

We can think of two…


Virtual fashion tra le strategie dei brand della moda e del lusso.

Occhiali da sole virtuali Republique

La moda è apparenza, ma, lo sappiamo, l’apparenza inganna.

Vedete il vostro collega in videoconferenza su Zoom con un impeccabile completo di Armani? La vostra supervisor con un elegante tailleur di Stella McCartney? Nel party online osservate sfoggiare abiti di Versace, Gucci, Tom Ford?

Potrebbero essere tutti abiti virtuali, che ricoprono tute, pigiami e t-shirt sgualcite.

La virtual fashion sta muovendo, in realtà, i primi passi ma sembra destinata ad assumere una rilevanza sempre maggiore nelle strategie dei grandi brand anche a causa dei lockdown che diminuiscono le occasioni di vita sociale “in presenza”.

Possiamo pensare a due diverse tipologie…


Conversazione con Pierluigi Maori, ideatore del “trading card game” sceneggiato da Bruce Sterling.

I Bitcoin non sono l’inizio della cripto-storia. La prima originale, segreta blockchain nacque all’alba degli anni ’90. Si chiamava Cyberdeck. Era lo strumento con cui ognuno poteva sperare di costruire il futuro. Era un campo di battaglia per futuri possibili. Chiunque poteva combattere questa guerra: i sognatori, i realisti, i distopici, libertari e anarchici, reazionari e utopisti. Qualcosa è andato storto. La blockchain è scomparsa. Ma ora “i milanesi” l’hanno riattivata e resa pubblica. Cyberdeck è tornata.

Non è una realtà parallela, né l’ennesima teoria complottista.

Cyberdeck è un gioco digitale di strategia e carte collezionabili (TCG) sviluppato da Mangrovia


Il libro “The Real Business of Blockchain” auspica una “società programmabile” decentralizzata e all’insegna dell’”Internet of me”.

Dati, accesso, tecnologia e contratti: sono queste le materie prime intorno alle quali si sviluppa l’economia digitale, nativa e applicata a quella tradizionale.

Malgrado il suo “supporto”, la sua architettura portante, sia una rete decentralizzata e paritaria come Internet, oggi il controllo delle “miniere” di questi beni preziosi è spesso centralizzato, nelle mani di poche grandi compagnie, unicorni e conglomerati, che si spartiscono la ricchezza che da essi deriva.

David Furlonger e Christophe Uzereau, entrambi VP Analysts di Gartner, sono autori del libro “The Real Business of Blockchain: How Leaders Can Create Value in a New Digital Age” (Harvard Business…


Our goal? A middleware to connect companies and blockchains.

Massimo Ferronato has been part of the Internet world for more than thirty years. He knows its logical and physical architecture, the various network levels and the communication protocols like few others. Working around the world for private companies and European institutions, he has contributed to choosing and developing protocols over the years. Like all true experts, he manages to speak about difficult subjects with simplicity though never falling into banality or inaccuracy. Massimo’s approach is a naturally engineering approach: he breaks down a problem into its constituent parts, analyzes them, identifies possible solutions and tests them until he finds…


Il nostro obbiettivo? Un middleware per collegare aziende e blockchain.

Massimo Ferronato fa parte del mondo Internet da più di trent’anni. Ne conosce l’architettura logica e fisica, i vari livelli di rete e i protocolli di comunicazione come pochi. Ha contribuito a sceglierli e svilupparli nel corso degli anni, lavorando in giro per il mondo per imprese private e per istituzioni europee. È un tecnico che, come tutti i veri esperti, riesce a parlare di argomenti difficili con semplicità ma senza trascendere nella banalità o nell’inesattezza. Ha un approccio naturalmente ingegneristico: scompone un problema nelle sue parti costituenti, le analizza, individua possibili soluzioni e le testa fino a trovare quella…


Image from Nasa Hubble Space Telescope

You probably don’t know, but she’s traveling to the solar system HIP 4872 in Cassiopeia constellation. She’s mankind’s ambassador. She’s not a living being. It’s a chatbot. An old, primitive chatbot from 2003 whose code is written in VisualBasic.Net.

In that year, however, it was one of the most advanced bots. He had won the Loebner Prize Contest, a competition between software that took place as part of attempts to pass the Turing test. For this reason, “astrobot Ella” was chosen to be sent, after being transformed into a high frequency transmission, by the Evpatoria radio telescope in Ukraine. …

Federico Bo

Computer engineer, tech-humanist hybrid. Interested in blockchain technologies and AI.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store